Il nuovo contraddittorio preventivo al banco di prova: tra buoni propositi dell’Agenzia e dubbi interpretativi

A partire dal 1° luglio è entrata in vigore la norma che dovrebbe, almeno negli intenti, stravolgere l’ambito di applicazione del contraddittorio preventivo in materia di accertamento dei tributi erariali (limitatamente alle sole imposte dirette e all’IVA), anticipando la tanto auspicata dialettica tra Fisco e contribuente – in un’ottica collaborativa – già nella fase istruttoria,…